Incredibile! Nuovamente respinta la proposta di legge conto l'omofobia!

Il  nostro Parlamento ha perso un’altra occasione di civiltà.   
E’ proprio una vergogna che, pagati da noi tutti molto profumatamente, i parlamentari italiani  che hanno respinto la proposta di aggravare le pene per violenza nei confronti delle persone LGBT - gay, lesbiche, bisessuali e transessuali -  dettata unicamente  da odio e discriminazione, non rappresentino che settori del popolo italiano e che non tutelino e difendano, invece,  tutti i cittadini. 
Come genitori, amici e parenti di persone LGBT e come  italiani siamo delusi e disgustati dall’opportunismo che appare via via sempre più  chiaro e palese nelle decisioni prese dai “nostri” parlamentari. 
Non solo. 
Siamo scandalizzati dalla immensa impreparazione sociale e culturale che dimostrano, evitando di approfondire le tematiche discusse  , trascurando di informarsi e di aggiornarsi sulle trasformazioni culturali e di costume a cui altri ben più civili paesi europei,  e non solo,  sono  invece attenti.  
 Evidentemente il benessere,  la sicurezza e i diritti di tutti gli altri (tranne i propri, ovviamente) sono l’ultimo dei loro pigri pensieri. 
Un grazie a tutti i genitori di Agedo Roma e alle associazioni che hanno dimostrato e protestato dinanzi alla sede del Parlamento il  26 luglio  e grazie alla strenua battaglia di Paola Concia e del suo gruppo e a coloro, anche di altri schieramenti, che l'hanno appoggiata in questa battaglia.
Un articolo sull'argomento è al link
http://archiviostorico.corriere.it/2011/luglio/27/Omofobia_legge_viene_affossata_Carfagna_co_9_110727023.shtml