Lo Stato di New York dice sì ai matrimoni gay!

Approvata al Senato dello Stato di New York la legge che legalizza il matrimonio fra persone omosessuali. Per questa riforma si è battuto il nuovo governatore Andrew Cuomo.
E’ stato, tuttavia,  concesso il diritto all’obiezione di coscienza e, quindi, all’astensione ai religiosi che non vorranno celebrare le nozze gay  e che per questo non incorreranno in sanzioni legali.
Lo stato di New York è il sesto stato ed anche il più popoloso ad aver reso legale il matrimonio fra persone dello stesso sesso. Anche la posizione di Barack Obama, che ha imposto al suo Dipartimento di Giustizia di non difendere più la legge che bandisce il matrimonio omosessuale – il Marriage Act –in caso di ricorsi in tribunale, ha di fatto agevolato, con la sua decisione storica, la via verso questa conquista, vietando ogni interferenza del governo federale in questioni considerate di pertinenza dei singoli stati.
La legalizzazione dei matrimoni gay sottolinea un cambiamento ed una evoluzione in atto dei costumi e della mentalità in questa direzione, cambiamento a cui più  della metà degli americani è favorevole. In festa il Greenwich Village dove  la gente ha seguito in diretta il voto.                                        
(Fonte www.repubblica.it )
http://www.repubblica.it/esteri/2011/06/25/news/new_york_nozze_omosessuali-18201207/?ref=HRER2-1