San Valentino 2012

A Taranto Coin e Agedo raccontano
l'amore senza pregiudizio

In occasione della festa di San Valentino e
nell'ambito del concorso “Everything is Love”, per due giorni i soci dell'Associazione di genitori, parenti e amici di persone omosessuali, nello specifico i rappresentati della sezione di Lecce, saranno presenti con uno stand presso la nota catena di grandi magazzini

Taranto – via Di Palma, 88
10 e 11 febbraio 2012
ore 10.30-13.00 / 16.30-19.30

Un San Valentino che racconta l'amore nel senso più ampio e oltre ogni pregiudizio di genere, sesso, età e colore quello proposto da Coin e Agedo, Associazione di genitori, parenti e amici di persone omosessuali con il progetto “Everything is Love”. Un'iniziativa nazionale che promuove il concetto dell'amore universale e vede interessata  anche la Puglia.
Da qualche mese, in vista della festa di San Valentino, infatti, la nota catena di grandi magazzini ha lanciato il concorso fotografico “Everything in Love” per valorizzare gli scatti che incorniciano l'amore universale. Un'iniziativa che ha riscosso una vasta risposta popolare: sono arrivate, infatti, tantissime foto di ogni tipo, coppie multietniche, anziani e, naturalmente, coppie gay e lesbiche.

A pochi giorni dalla festa di San Valentino e precisamente venerdì 10 e sabato 11 febbraio dalle ore 10.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 19.30, a Taranto in via Di Palma, così come in altre  sedi scelte dalla Coin sul territorio nazionale, sarà ospitato il banchetto informativo di Agedo. A Taranto il presidio dell'Associazione sarà curato dalla sezione di Lecce, per informare, sensibilizzare e fotografare in vetrina tutte le coppie che lo vorranno, per festeggiare insieme la bellezza dell'amore senza pregiudizi. Le foto saranno poi visibili sul sito www.coin.it.
Fra le figure istituzionali che testimoniano l'adesione all'iniziativa, anche Natty Patanè, attivista, scrittore vincitore del concorso letterario "Diritto di parola" di Amnesty International nel 2011 con il racconto "Zenzero e cumino" ed ex assessore comunale da sempre impegnato contro le discriminazioni  e per la tutela dei diritti umani e civili , dipartimento di cui è responsabile per la provincia di Taranto per SEL. Patanè, inoltre, è  promotore di varie iniziative per l'approvazione delle mozioni contro l'omofobia (già agli atti nei Comuni di Taranto, Carosino, Manduria e Grottaglie) e  per l'istituzione del registro delle unioni civili.