Unioni Civili - 11 maggio 2016 - Approvata la legge.

"Cari amici,
come avete visto pochi minuti fa la Camera con 372 voti ha approvato la legge sulle Unioni Civili.
E' una data storica.

Un grazie a chi si é battuto sia sul fronte politico che associativo che individuale da anni ed oggi ha visto un primo risultato.

Oggi é solo un primo passo, seppur importantissimo, che, come dice la deputata e
filosofa Michela Marzano,ci allinea alla Francia del 1999. Non ci
basta naturalmente; il ns obiettivo é la parità di doveri/diritti e il
matrimonio civile egualitario. In questi ultimi 2 anni la politica ha preso
impegni pubblici e non li ha mantenuti e questo é grave.Ha accettato
che prevalesse un sentimento che ferisce nel profondo l'idea di uguaglianza e discrimina
soprattutto le famiglie arcobaleno ignorando i loro splendidi figli, i nostri "nipoti".

Oggi ho un sentimentoambivalente e la bocca sa di amaro ma finalmente
i ns fratelli,sorelle, figli,e , amiche/i LGBT escono dalla clandestinità e diventano cittadini, seppur di serie B.

Ho visto gli abbracci fuori da Montecitorio
e probabilmente questi sono stati gesti liberatori perché dopo tanti sforzi si vede lun risultato.

Noi andiamo testardamente avanti con tutti loro perché questa norma, pur con tutti i limiti,
cambia un paese come il nostro e lo rende meno ingiusto.

Ora dovremo vigilare che rapidamente vengano prodotti i decreti
attuativi e che questi non pongano ostacoli, difficoltà, inutili
lungaggini.

Un abbraccio. Grazie a tutti voi e alle vostre famiglie per l'impegno quotidiano
che sono sicuro continuerà.

Fiorenzo" 

Messaggio di Fiorenzo Gimelli ( presidente Agedo Nazionale) ai soci Agedo