Una settimana fa: fiaccolata a Lecce per le vittime di Orlando.



Una settimana fa, mercoledì 15 giugno 2016, la città di Lecce  ha partecipato,  con un abbraccio simbolico ma palpabile e  forte  vicinanza  a tutte le persone LGBT, alla fiaccolata organizzata dall'assoc.ne LeA-Liberamente e Apertamente per commemorare le vittime del vile massacro avvenuto in una discotega gay a Orlando, negli USA, nella notte fra di sabato 11.  Hanno aderito in tanti, fra associazioni e singoli, istituzioni ed enti. Anche Agedo Lecce era presente: genitori, parenti e amici di persone LGBT.   Per la fiaccolata abbiamo listato a lutto la bandiera di Agedo, abbiamo indossato un fiocchetto nero  e sfilato con le  candele accese, per testimoniare il nostro cordoglio e la nostra vicinanza alle famiglie delle vittime. La fiaccolata è partita da Piazzetta Falconieri, davanti alle Officine Culturali Ergot, e ha percorso via Palmieri fino a Porta Napoli illuminata di luce arcobaleno. Qui parole e riflessioni intense e la lettura dei 49 nomi  delle giovani vittime scritti su un un lungo elenco  hanno rappresentato un momento di commozione per tutti.
Siamo stanchi di violenza, odio e discriminazione nei confronti dei nostri cari. I nostri  figli, le nostre figlie,  gli amici e i parenti LGBT,  pagano, ancora nel 2016, il prezzo di una cieca ignoranza e di un'anacronistica e incivile tradizione omofoba, antiscientifica e oscurantista  che ha  gioco facile quando vi sono indifferenza e la complicità silenziosa di chi non vuole o non sa prendere una aperta posizione in favore di una società più giusta e inclusiva. E proprio in una società rispettosa noi vogliamo, non solo  per i nostri figli e le nostre figlie, ma per tutt*   e per  la comunità intera. E' vero, siamo in lutto,  ma vogliamo e dobbiamo sperare che siano sempre di più le persone alleate nella voglia di cambiare in meglio la nostra società  La luce arcobaleno di Porta San Biagio così illuminata rappresenta bene la luce di questa speranza. E noi genitori, noi famigliari, noi amici dobbiamo fare la nostra parte. Con amore e determinazione. e.


                                                                                                                          
 La luce della speranza