Dimissioni dell'assessore Ripa

In seguito a tutte le proteste e alle moltissime firme raccolte in poche ore dalla petizione on line "No all'omofobia a Lecce"  , l'assessore comunale Giuseppe Ripa si è dimesso. A nome dell'Agedo tutta ha firmato Rita De Santis, presidente nazionale. Anche Agedo Lecce è tra i firmatari. 
L'omofobia  offende  e condiziona negativamente e pesantemente la vita di moltissime persone e delle loro famiglie e parole di disprezzo già inaccettabili e gravi sulla bocca di comuni cittadini, lo sono ancor di più se provengono da  esponenti istituzionali, a qualunque partito o schieramento politico essi appartengano.
Prendiamo atto delle scuse di Ripa, ma le sue offese erano molto gravi e le dimissioni  sono state opportune. 
Il 4 gennaio scorso, a Vicenza, un ragazzo di 20 anni  ha tentato il suicidio  perché i genitori ai quali aveva dichiarato la sua omosessualità lo hanno  rifiutato.
 La classe politica, pertanto, nel suo complesso e singolarmente, è responsabile di ogni parola pubblica che proferisce e delle politiche che attua in difesa o non dei diritti umani e civili dei  suoi cittadini e delle loro famiglie. A questa responsabilità non deve e non può più sottrarsi.